Associazione Coscienza Spirituale "Sole e Luna"
entra

iscritta alla Consulta per la tutela degli Animali e degli Habitat del Comune di Bologna


Registrata presso la Commissione Europea.





youtube.com/FinestraLiberaEu1 clicca qui!
Contatti: segreteria.atma@gmail.com

per il Blog di FINESTRA LIBERA clicca qui


mercoledì 26 aprile 2017

Composta di mele



SSNV
135x2
Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana
Ricetta della settimana
Composta di mele
92x15
Questa settimana vi proponiamo una ricetta semplice per sostituire i prodotti industriali nella colazione o in uno spuntino fuori pasto: la composta di mele. Vi saranno sufficienti delle mele, la buccia di un limone, dell'uvetta, un pizzico di sale e un po' di cannella. Grazie all'utilizzo finale di un frullatore otterrete una "crema" spalmabile, perfetta per fette biscottate o del pane. Non essendoci conservanti, consigliamo di mangiarla entro un paio di giorni dalla realizzazione.
282x230x2
5x23 Ingredienti
  • 2 mele per persona
  • qualche pizzico di sale
  • cannella
  • buccia di limone
  • un po' di uvetta
PREPARAZIONE - Tagliate le mele in grossi pezzi e fatele rinvenire in poco olio. Mettete il sale e gli altri ingredienti e fate cuocere piano le mele nel proprio succo. Cuocete per circa 15 minuti e poi frullate tutto

Ricetta tratta dal sito di SSNV.

E-book gratuiti di ricette vegan e altri aspetti della scelta vegan: LibriVegan.info

venerdì 21 aprile 2017

Il più grande contributo alla società è la conoscenza

Srimad Bhagavatan 6.1.17 — Denver, 30 giugno 1975 Nitāi: “In questo mondo materiale, seguire il percorso dei puri devoti che sono ben educati e completamente dotati di qualifiche di prima classe, -poché hanno pienamente aderito al servizio di Nārāyaṇa come fosse la loro vita e anima- è certamente la cosa più propizia, senza alcun timore, [...more]

The post Il più grande contributo alla società è la conoscenza appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pZToD2

Più sviluppate la vostra coscienza e più diventate amanti della libertà

Srimad Bhagavatan 2.4.2 — Los Angeles, 26 giugno 1972 Virūḍhāṁ mamatām (SB 2.4.2). Virūḍhām. Proprio come alcuni grandi alberi che avete visto, che stanno retti per tanti, tanti anni. La radice si trattiene saldamente; l’avete visto, ne avete esperienza. L’impegno è quello di stare ritto per 10.000 anni, la radice fissata alla terra come nient’altro, [...more]

The post Più sviluppate la vostra coscienza e più diventate amanti della libertà appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2odkeeP

Cosa c’è di sbagliato se divento un cane

Srimad Bhagavatan 6.1.12 — Los Angeles, 25 giugno 1975 Si raccomanda adhayo, vyādhayaḥ (SB 6.1.12). Ci sono tre tipi di condizione miserabile -per tutti, non per una persona in particolare- adhyātmika, adhibhautika, adhidaivika. E non appena si ottiene questo corpo materiale, si dovrà soffrire. Quindi, se si vuole fermare questa sofferenza, allora si deve vivere [...more]

The post Cosa c’è di sbagliato se divento un cane appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2p0oo6X

L’attaccamento alla famiglia è il più grande impedimento all’avanzamento nella Coscienza di Krishna

Srimad Bhagavatan 7.6.8 — New Vrindaban, 24 giugno 1976 Prabhupāda: In generale, la gente diventa troppo attaccata alla vita familiare. A volte dico che nei Paesi occidentali, ai giovani ragazzi che vengono alla coscienza di Krishna, che la loro unica grande risorsa è che non sono attaccati alla famiglia. Questa è veramente una buona qualifica. [...more]

The post L’attaccamento alla famiglia è il più grande impedimento all’avanzamento nella Coscienza di Krishna appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2od8bhg

Non possiamo inventare un nostro modo di avanzamento spirituale

Srimad Bhagavatan 7.6.2 — Toronto, 18 giugno 1976 Nel kṛte, significa nel Satya-yuga, quando la gente era abituata a vivere per un centinaio di migliaia di anni, in quel periodo era possibile. Proprio come Valmiki Muni: meditò per sessanta mila anni. In realtà questa meditazione, -dhyāna, dharana, pranayama, pratyahara…- il metodo dello yoga, è raccomandato [...more]

The post Non possiamo inventare un nostro modo di avanzamento spirituale appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2odh4HN

La nostra attenzione dovrebbe essere concentrata su come stiamo praticando la vita spirituale

Srimad Bhagavatan 2.3.19 — Los Angeles, 15 giugno 1972 Pradyumna: Lettura Spiegazione pagina 153, secondo paragrafo: “Il cammello è un genere di animale che prova piacere nel mangiare spine. Allo stesso modo, una persona che nella vita vuole godere in famiglia o nella vita mondana del cosiddetto godimento è paragonata al cammello. La vita materiale [...more]

The post La nostra attenzione dovrebbe essere concentrata su come stiamo praticando la vita spirituale appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pMD75d

L’intero schema della civiltà vedica è liberare la gente

Srimad Bhagavatan 1.5.13 — New Vrindaban, 13 giugno 1969 Prabhupāda: Ogni singola parola dello Śrīmad-Bhāgavatam corrisponde a volumi di spiegazione; ogni sola parola. Questo è lo Śrīmad-Bhāgavatam. Vidyā-bhāgavatāvadhi. La conoscenza verrà appresa quando si avrà capito lo Śrīmad-Bhāgavatam. Vidyā. Vidyā significa apprendere, non questa scienza, quella scienza. Quando si può capire lo Śrīmad-Bhāgavatam nella giusta [...more]

The post L’intero schema della civiltà vedica è liberare la gente appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2od8skv

I devoti non possono essere ugualmente interessati al piacere

Srimad Bhagavatan 1.5.12-13 — New Vrindaban, 11 giugno 1969 Ora Vyāsadeva sta discutendo diversi tipi di letteratura. Egli ha spiegato che qualsiasi letteratura -ben composta dal punto di vista retorico, o poetico, metaforico, grammaticale- se non ci dà informazioni sulla Verità Assoluta, tale letteratura è inutile, e nessuna persona santa avrà alcun interesse a tale [...more]

The post I devoti non possono essere ugualmente interessati al piacere appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pMGc5i

Amo l’anima. Atma-tattva-vit. E perché amo l’anima

Srimad Bhagavatan 2.1.1 — Parigi, 9 giugno 1974 Prabhupāda: Proprio come nel nostro Movimento per la Coscienza di Krishna: non parliamo di qualsiasi cosa, si parla semplicemente di Krishna. E se parliamo di Krishna, da questo momento, per cento anni, comunque non finiremo. Abbiamo così tanti libri. Se leggiamo per cento anni di continuo i [...more]

The post Amo l’anima. Atma-tattva-vit. E perché amo l’anima appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2p4HMBx

Il Vaishnava è molto felice perché in contatto diretto con Krishna

Srimad Bhagavatan 6.1.6-7 — Honolulu, 8 giugno 1975 Parīkṣit Mahārāja è un Vaiṣṇava. Vaiṣṇava significa devoto. Egli non ha apprezzato la sofferenza dell’essere umano in questo modo. Questa è la natura di un Vaiṣṇava. Il Vaiṣṇava è molto felice perché è in contatto diretto con Krishna. Non ha personalmente alcun reclamo perché un Vaiṣṇava è [...more]

The post Il Vaishnava è molto felice perché in contatto diretto con Krishna appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2p4qWTC

martedì 18 aprile 2017

Sformato di riso con verdure


SSNV
135x2
Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana
Ricetta della settimana
Sformato di riso con verdure
92x15
La ricetta di oggi è uno sformato di riso al forno con bietola, cicoria, porro e cipolla. La cicoria è un ortaggio dal sapore amarognolo che non tutti apprezzano perché molto intenso, ma ha moltissime proprietà per fegato e pancreas e aiuta a regolare la quantità di glucosio e colesterolo nel sangue. In questa ricetta il suo sapore viene smorzato dalla dolcezza del riso, della besciamella, della cicoria.
282x230x2
5x23 Ingredienti
Per 4 persone:
  • 400 g di riso
  • 250 g di bietola
  • 250 g di cicoria
  • 1 porro
  • 1 cipolla
  • olio di semi di girasole
  • lievito alimentare in scaglie
  • besciamella vegetale
  • sale
  • pepe
PREPARAZIONE - Tritare la cipolla e il porro, soffriggerli nell'olio, aggiungere la bietola e la cicoria tagliate a pezzettini e soffriggerle per circa 15 minuti. Aggiungere l'acqua e il sale e quando bolle unire il riso.
Una volta cotto (servono 15-20 minuti) mescolare con il lievito e la salsa besciamella. Ungere molto bene uno stampo con l'olio e versarvi il composto livellando bene. Dorare in forno caldo per 20 minuti.
Lasciare raffreddare e sformare in un piatto da portata.

Ricetta tratta dal sito di SSNV.



I lila di Krsna

Più volte mi sono ritovata ad assistere a domande riguardanti i passatempi di Krsna e in alcuni casi ho sentito pareri discordanti, così mi sono decisa a fare una ricerca per mio conto sui testi di Prabhupada e di altri esimi studiosi. Qui di seguito i risultati delle mie… indagini. Nelle vesti di pastorello di [...more]

The post I lila di Krsna appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2ojkm8j

lunedì 17 aprile 2017

Mukti significa mai più un corpo materiale

Bhagavad Gita 8.1 — Ginevra, 7 giugno 1974 Prabhupāda: Questo è il fine ultimo della coscienza di Krishna: anta-kāle, “Al momento della morte, alla fine della vita”, anta-kāle ca mām, “a Me”, anta-kāle ca mām eva (BG 8.5), “certamente”, smaran, “ricordando”. L’adorazione alla Divinità è particolarmente intesa per questo scopo, in modo che continuando ad [...more]

The post Mukti significa mai più un corpo materiale appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2prF8GK

Tatah Rucis. Non potete vivere fuori di qui. Il gusto è cambiato

Srimad Bhagavatan 6.1.39 — Los Angeles, 5 giugno 1976 Prabhupāda: Non potete sviluppare l’amore per Dio in un secondo. È possibile a condizione che siate molto sinceri e che Dio sia molto compiaciuto di voi. Lui lo può dare. Lui può darlo immediatamente. Così è possibile. Ma questi possono essere alcuni rari casi. Normalmente, questo [...more]

The post Tatah Rucis. Non potete vivere fuori di qui. Il gusto è cambiato appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2oEXLUY

Leggendo lo Srimad Bhagavatan sarete felici. Adottate questa pratica

Srimad Bhagavatan 1.13.12 — Ginevra, 3 giugno 1974 Prabhupāda (leggendo Spiegazione SB 1.13.14): “Secondo Mahārāja Yudhiṣṭhira era giusto che mantenesse decorosamente lo zio, ma Dhṛtarāṣṭra non avrebbe dovuto accettare la sua generosa ospitalità; se lo faceva era perché pensava di non avere alternativa. E Vidura era venuto proprio per illuminare Dhṛtarāṣṭra, per elevarlo al livello [...more]

The post Leggendo lo Srimad Bhagavatan sarete felici. Adottate questa pratica appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pKISQ7

Essere pienamente consapevoli che tutto appartiene a Krishna, non a noi

Srimad Bhagavatan 1.13.11 — Ginevra, 2 giugno 1974 Akiñcana, Akiñcana significa che non possiede nulla di materiale. Akiñcana-gocara. Quando la Regina Kuntī stava ricevendo Krishna, disse: “Mio caro Krishna, Tu sei akiñcana-gocara (SB 1.8.26), sei realizzato dalla persona che non ha possessi materiali. Ma ora Tu ci hai dato così tanto possesso materiale. Come possiamo [...more]

The post Essere pienamente consapevoli che tutto appartiene a Krishna, non a noi appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2nWkXAG

I lavoratori pensano:”Gesù cristo dev’essere un lavoratore”

Srimad Bhagavatan 2.3.14-15 — Los Angeles, 31 maggio 1972 Andate di città in città, di villaggio in villaggio. a predicare questa coscienza di Krishna. Portateli alla vita, così questa frustrazione terminerà. I leader della società, i politici, dovrebbero curarsi di dove si sta andando. E’ detto: kathā hari-kathodarkāḥ satāṁ syuḥ sadasi dhruvam (SB 2.3.14), perciò [...more]

The post I lavoratori pensano:”Gesù cristo dev’essere un lavoratore” appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pKALTv

Ognuno diventerà Guru quando sarà un discepolo esperto

Honolulu, 30 maggio 1976 Prabhupāda: C’è la tendenza a diventare guru. Dopo tutto, ognuno di voi dovrebbe diventare guru. Ma perché il tentativo immaturo? Questa è la mia domanda. Ognuno diventerà guru quando è un discepolo esperto, ma perché questo tentativo immaturo? Il guru non è una cosa da imitare; quando uno è maturo, diventa [...more]

The post Ognuno diventerà Guru quando sarà un discepolo esperto appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2nWdaTm

Cantare sinceramente, rigorosamente. La vostra vita

Srimad Bhagavatan 6.1.30 — Honolulu, 19 maggio 1976 Prabhupāda: Il nostro Movimento per la Coscienza di Krishna è proprio per educare l’uomo che, credetelo o non credetelo non importa: C’è Dio, c’è un proprietario. Egli viene personalmente e dice: bhoktāraṁ yajña-tapasāṁ sarva-loka-maheśvaraṁ suhṛdaṁ sarva-bhūtānām (BG 5.29), “Io sono il proprietario, Io sono il fruitore, e [...more]

The post Cantare sinceramente, rigorosamente. La vostra vita appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2oFkeRx

Chiunque arrivi qui deve leggere i libri

Honolulu, 25 maggio 1975 Prabhupāda: C’è un verso: samo ‘haṁ sarva-bhūteṣu na me dveśyo ‘sti na priyaḥ (BG 9.29). E’ Krishna che parla. Dio deve essere equanime con tutti. Dio è uno, ed è Lui che dà cibo a tutti. Gli uccelli e gli animali hanno il cibo, e anche l’elefante ottiene cibo. Chi fornisce [...more]

The post Chiunque arrivi qui deve leggere i libri appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pJ4CMl

In questo movimento non è proibito il sesso, ma l’ipocrisia

Srimad Bhagavatan 6.1.23 — Honolulu, 23 maggio 1976 Senza capire qual è il dovere dell’essere umano, poiché si è caduti, non dovremmo infastidirci per mantenere la nostra famiglia e dei bambini fino al momento della morte. No. Fino a venticinque anni un brahmacārī è formato a non avere vita sessuale. Questo è il brahmacārī: celibato. [...more]

The post In questo movimento non è proibito il sesso, ma l’ipocrisia appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2nVa2HE

Le mucche danno che queste persone non mi uccideranno. Non hanno ansietà

Srimad Bhagavatan 06.01.01-2 – Melbourne Il maiale ha gusto nel mangiare cose simili agli escrementi; ciò significa che può assumere qualsiasi alimento, persino gli escrementi. Questa è la vita del maiale. E la vita umana? No no no. Perché dovreste accettarlo? Dovete avere solo buona frutta, fiori, cereali e verdure, e preparazioni con derivati del [...more]

The post Le mucche danno che queste persone non mi uccideranno. Non hanno ansietà appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pJ2iVu

Giovedi alle ore 20 italiane conferenza in diretta video su Facebook.

Il prossimo giovedi’, 20 di aprile, Manonatha Dasa (ACBSP) dara’ una conferenza IN ITALIANO dalle ore 20 italiane in diretta video su Facebook.   Coloro che hanno domande da porre possono anche farle fin d’ora mandando email. Altrimenti ci sara’ la possibilita’ di farlo in diretta.  

The post Giovedi alle ore 20 italiane conferenza in diretta video su Facebook. appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2oFCYlJ

sabato 15 aprile 2017

Burger di ceci e verdure

  Burger di ceci e verdure Difficoltà: Facile Tempo: 30 minuti Ingredienti per 2 persone 2 scatole di ceci (circa 400 grammi già lessati) 5-6 ravanelli 1 costa di sedano (comprese le foglie) 1 carota 3 cucchiai di capperi 1 cucchiaio di senape prezzemolo olio extravergine di oliva Preparazione Tagliare i ravanelli, le carote ed [...more]

The post Burger di ceci e verdure appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2oxmqL6

venerdì 14 aprile 2017

Servire una persona che ha dedicato la sua vita a Krishna

Srimad Bhagavatan 06.01.16 – Honolulu Se si dedica la propria vita a Krishna, yathā kṛṣṇārpita prāṇas tat-puruṣa-niṣevayā (SB 6.1.16); tat-puruṣa, è impossibile dedicare la propria vita a Krishna senza servire il devoto di Krishna; tat-puruṣa-niṣevayā. Non potete avvicinare Krishna direttamente, questo non è possibile. Si deve passare attraverso il Suo devoto. Perciò Krishna manda il [...more]

The post Servire una persona che ha dedicato la sua vita a Krishna appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pjsaIl

Risvegliare la coscienza di chi ha dimenticato Dio, questo è il vero bene

Perth Prabhupāda: C’è una storia. Un uomo scrisse un libro su come prendersi cura delle mucche. “Accudire le mucche! Accudire le mucche! Accudire le mucche!” Così un vecchio lo chiamò: “Che libro stai vendendo?” “Come occuparsi di mucche, quindi è meglio che tu prenda questo libro per tua madre. Lei imparerà a occuparsi di te.” [...more]

The post Risvegliare la coscienza di chi ha dimenticato Dio, questo è il vero bene appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2oIfoVO

L’educazione moderna non è vera conoscenza

Srimad Bhagavatan 6.1.10 — Honolulu, 11 maggio 1976 Il guru, Śukadeva Gosvāmī, ha esaminato Parīkṣit Mahārāja, e sembra che il re abbia superato una fase dell’esame rifiutando il processo di espiazione. Così si è intelligenti. lmmediatamente ha detto: “Guru, che cosa è mai questa?”, ed egli rifiutò, rifiutò il processo di espiazione perché si tratta [...more]

The post L’educazione moderna non è vera conoscenza appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2oIhmFE

“Soffristi”

Srimad Bhagavatan 6.1.7 — Honolulu, 8 maggio 1976 Prabhupāda: L’avete letto nella Bhagavad-gītā: sarva-yoniṣu, ‘in tutte le origini di nascita’. Sarva-yoniṣu sambhavanti mūrtayo yaḥ (BG 14.4). Ci sono diverse forme di vita: 8.400.000. Sono tutti esseri viventi, ma secondo il karma hanno ottenuto diversi corpi, la differenza è questa. Proprio come abbiamo abiti diversi per [...more]

The post “Soffristi” appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pjrLoX

Una lotta molto istruttiva tra ateo e teista

Bombay, 5 maggio 1974 Oggi è il giorno dell’apparizione del Signore Nṛsiṁha-deva, si chiama Nṛsiṁha-caturdaśī. Sono contento che in un tempo così breve questi ragazzi hanno imparato bene a recitare, e soprattutto devo ringraziare il Sig Hiraṇyakaśipu. Mr. Hiraṇyakaśipu ha recitato la sua parte molto bene. Ciò è molto istruttivo: una lotta tra l’ateo e [...more]

The post Una lotta molto istruttiva tra ateo e teista appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pjqfDh

Che le persone importanti abbiano un set di libri e lo studino

Honolulu, 4 maggio 1976 Prabhupāda: A tutti questi grandi personaggi fate aver loro una serie di libri da studiare. A loro non costa nulla, ma se nel loro tempo libero leggono alcune righe -loro che sono tutti uomini intelligenti- avranno idea di che cosa è questa coscienza di Krishna. Così, attraverso l’influenza del padre, cercate [...more]

The post Che le persone importanti abbiano un set di libri e lo studino appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2p3D8ob

Krishna può essere più intensamente presente nella separazione

Srimad Bhagavatan 1.8.39 — Los Angeles, 1 maggio 1973 Dobbiamo sempre essere impegnati nel canto Hare Kṛṣṇa Hare Kṛṣṇa Kṛṣṇa Kṛṣṇa Hare Hare Hare Rāma Hare Rāma Rāma Rāma Hare Hare così che Krishna ci salverà. Non possiamo commettere attività peccaminose consapevolmente. Questa è una cosa. Anche inconsapevolmente non possiamo farlo, altrimenti ne saremo responsabili. [...more]

The post Krishna può essere più intensamente presente nella separazione appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pjuq27

Dovreste prendere cibo solo per mantenervi in buona salute

Srimad Bhagavatan 1.8.37 — Los Angeles, 29 aprile 1973 Prabhupāda: Perché tutti tossicono? Qual è la difficoltà? L’ho sentito anche ieri. Qual è la difficoltà? Devoto: Penso che ci sia in giro un raffreddore. Credo che ci sia un raffreddore per un sacco di gente. Prabhupāda: Ma l’avete preso perché non avete abiti sufficientemente caldi? [...more]

The post Dovreste prendere cibo solo per mantenervi in buona salute appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2p3EKyl

Perché offriamo rispetto alla madre?

Bhagavad Gita 9.10 — Melbourne, 26 aprile 1976 Non c’è scuola, università o istituto per la ricerca di ciò che è mṛtyu-saṁsāra-vartmani (BG 9.3). Siamo così caduti che non indaghiamo, proprio come gli animali. L’animale viene portato al macello, lo sanno tutti, ma l’animale non ha la capacità di chiedere: “Perché vengo condotto al macello?” [...more]

The post Perché offriamo rispetto alla madre? appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2ofPd4R

Krishna prova dolore. Diventate dunque coscienti di Krishna.

Srimad Bhagavatan 1.7.7 — Vrndavana, 24 aprile 1975 Prabhupāda: La gente sta soffrendo a causa di essere diventati empi. Non si può capire chi è Dio, chi è Krishna, a meno che non si abbia terminato con le proprie attività empie. yeṣāṁ tv anta-gataṁ pāpaṁ janānāṁ puṇya-karmaṇām te dvandva-moha-nirmuktā bhajante māṁ dṛḍha-vratāḥ (BG 7.28) Questo [...more]

The post Krishna prova dolore. Diventate dunque coscienti di Krishna. appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2ofMI2o

Terrina di zucca e pinoli

600g di zucca
10cl latte
3 uova
50g farina
2 cucchiai di olio d’oliva
50g di groviera grattugiato (io ho usato il caciocavallo)
2 cucchiai panna da cucina
30g pinoli

Fare la zucca a spicchiotti e cuocerla a vapore fino a che non diventa morbida. Ridurla in purè e aggiungerci il latte.
A parte amalgamare le uova, il formaggio, la farina, l’olio, la panna. A questo composto unite la zucca. Il composto rimane bello liquido.
Foderate uno stampo, mettete sul fondo metà dei pinoli, poil’impasto e quindi l’altra metà dei pinoli. Io ho concluso coi semi di papavero.
Sbattete tutto in forno per 50 minuti a 200°. Fatela ben raffreddare.

from Conosci Te Stesso http://ift.tt/2oyaYA9
via IFTTT

Delizia di radiocchio alle noci

La delizia di radicchio alle noci è un gustoso antipasto al microonde, si prepara molto velocemente tagliando il radicchio e cuocendolo al microonde, successivamente verranno aggiunti tutti gli altri ingredienti e il composto verrà nuovamente cotto al microonde per un minuto prima di essere servito in tavola.

from Buon ascolto! http://ift.tt/2oGhkxR
via IFTTT

martedì 11 aprile 2017

Il Signore vuole soddisfare i devoti

Srimad Bhagavatan 1.8.29 — Los Angeles, 21 aprile 1973 Il Signore dice nella Bhagavad-gītā: paritrāṇāya sādhūnāṁ vināśāya ca duṣkṛtām (BG 4.8). Percui due propositi. Quando Dio si manifesta ha due missioni. Una missione è paritrāṇāya sādhūnām; una missione è quella di liberare i fedeli devoti, i sādhu. sādhu significa persone sante. Sādhu, l’ho spiegato più [...more]

The post Il Signore vuole soddisfare i devoti appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2ooTtTb

Draupadi pregava: “Krishna, se vuoi salvami”

Srimad Bhagavatan 1.8.24 — Los Angeles, 16 aprile 1973 Karṇa fu insultato durante lo svayaṁvara di Draupadī. Nello svayaṁvara… Svayaṁvara significa grande, grande principessa, principessa molto qualificata. Esse usavano scegliere il proprio marito. Proprio come nel vostro Paese, la scelta del marito è data alla ragazza, come lei preferisce. Questa non è buona diffusione, ma [...more]

The post Draupadi pregava: “Krishna, se vuoi salvami” appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2p40JC8

Vogliamo una generazione che possa diffondere la coscienza di Krishna

Srimad Bhagavatan 1.8.22 — Los Angeles, 14 aprile 1973 Non appena cantate Hare Krishna, subito comprendete Krishna. Non appena si vede il fiore di loto, se ascoltate questo verso… Questo verso Sanscrito è pensato per capire noi stessi. Non è per la semplice vendita dei nostri libri. Ognuno di voi… Stiamo ripetendo più e più [...more]

The post Vogliamo una generazione che possa diffondere la coscienza di Krishna appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2o0FUWe

Credetelo o no le parole di Krishna non possono essere false

Srimad Bhagavatan 7.9.54 — Vrndavana, 9 aprile 1976 Se esaminate il mondo intero, al momento presente loro non credono nell’anima; non credono nella trasmigrazione dell’anima da un corpo all’altro. Anche grandi, grandi professori, grandi eruditi, non ci credono. Dunque, si può capire che nell’attuale popolazione mondiale sono tutti mascalzoni. Tutti i mascalzoni. Non riescono a [...more]

The post Credetelo o no le parole di Krishna non possono essere false appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2p2b5Fw

Appena vedete Krishna ottenete la vostra vita eterna

Srimad Bhagavatan 7.9.53 — Vrndavana, 8 aprile 1976 Prahlāda Mahārāja fu castigato dal padre in tanti modi, ma non potè dimenticare Krishna. L’amore era stato stabilito. Perciò Krishna divenne molto compaciuto, prīto ‘ham. Prīto ‘ham. Prahlāda bhadraṁ (SB 7.9.52). Mam aprīṇata āyuṣman (SB 7.9.53). Āyuṣman, benedizione; “Ora puoi vivere a lungo”, o “vivere eternamente”, āyuṣman. [...more]

The post Appena vedete Krishna ottenete la vostra vita eterna appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2o0i1hM

Se producete un vostro programma di piacere allora sarete schiaffeggiati

Passeggiata mattutina — Mayapur, 7 aprile 1975 Rāmeśvara: “… le persone stanno godendo, ma se Lui è il nostro amico…” Prabhupāda: Per godere e anche per prendere schiaffi, entrambe le cose. Vedi? Quando i bambini si divertono, a volte il padre li schiaffeggia. Perché? Puṣṭa Kṛṣṇa: Disobbedienza. Fanno qualcosa che è dannoso per se stessi [...more]

The post Se producete un vostro programma di piacere allora sarete schiaffeggiati appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2p1X3n7

L’inconcepibile potere di Dio, la Persona Suprema

CC Adi-lila 1.10 — Mayapur, 3 aprile 1975 Ci sono così tante domande. Come sono creati questi oceani? Lo scienziato dice che è una combinazione di idrogeno e ossigeno. Da dove è venuto questo gas? La risposta è qui. Naturalmente, dal gas proviene l’acqua. Se si copre una pentola bollente si produce gas, il vapore, [...more]

The post L’inconcepibile potere di Dio, la Persona Suprema appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2nBk8x0

Il proposito della coscienza di Krishna è il ripristino della società umana

Bhagavad Gita 4.13 — Bombay, 2 aprile 1974 Tathā dehāntara-prāptiḥ. Dehino ‘smin yathā dehe (BG 2.13). Questa è la prima comprensione della conoscenza, ma la gente non capisce che all’interno del corpo c’è l’anima. Sono così sciocchi. Perciò sono stati descritti negli śāstra: sa eva go-kharaḥ (SB 10.84.13): “Questa categoria di uomini non è migliore [...more]

The post Il proposito della coscienza di Krishna è il ripristino della società umana appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2pq1qVw

Dobbiamo vedere attraverso le pagine degli Sastra

CC Adi-lila 1.7 — Mayapur, 31 marzo 1975 Advaita acyuta anādi ananta-rūpam (Bs 5.33). Questo Kṣīrodakaśāyī Viṣṇu è la persona che si trova nel cuore di tutti, di ogni essere vivente. Īśvaraḥ sarva-bhūtānāṁ hṛd-deśe ‘rjuna tiṣṭhati (BG 18.61). Questo īśvara, antaryāmī, che esiste nel cuore di tutti, è Kṣīrodakaśāyī Viṣṇu. Non solo nel cuore di [...more]

The post Dobbiamo vedere attraverso le pagine degli Sastra appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2oosGq2

Cercheremo di costruire un tempio molto bello per Sri Caitanya Mahaprabhu

CC Adi-lila 1.6 — Mayapur, 30 marzo 1975 L’autore della Caitanya-caritāmṛta, Kṛṣṇadāsa Kavirāja Gosvāmī, descrive la causa della comparsa di Śrī Caitanya Mahāprabhu. La causa è che Krishna voleva sapere: “Che cosa c’è in Rādhārāṇī?” Lui è Madana-Mohana. E’ un altro nome di Krishna: Lui è attraente. Krishna è attraente per tutti; attrae anche Cupido, [...more]

The post Cercheremo di costruire un tempio molto bello per Sri Caitanya Mahaprabhu appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2ooFk8r

lunedì 10 aprile 2017

Paté d'orzo

                                    Sostienici   Contatti
SSNV
135x2
Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana
Ricetta della settimana
Paté d'orzo
92x15
Questa settimana vi proponiamo la ricetta per un paté realizzato principalmente con orzo perlato e spinaci. Fra gli ingredienti aggiuntivi troviamo pinoli, salvia, zenzero e un po' di farina integrale. Nella parte finale della ricetta è necessario l'utilizzo del forno. Questo paté è particolarmente profumato e saporito; perfetto per chi ama i sapori insoliti ed originali. Si può utilizzare per degli antipasti o per degli sfiziosi panini.
282x230x2
5x23 Ingredienti
Per 4 persone:
  • 500 g di spinaci
  • 1 cipolla
  • 1 mestolo di orzo perlato
  • 3 cucchiai di farina integrale
  • 1 bicchierino di cognac
  • 1 foglia di lauro
  • salvia
  • 1 cucchiaio di zenzero
  • 5 bacche di ginepro
  • pepe
  • sale
  • 50 g pinoli
  • 1 cucchiaio salsa di soia
  • 4 cucchiai d'olio d'oliva
  • brodo vegetale profumato q.b.
PREPARAZIONE - Mettete a bagno l'orzo in acqua tiepida per circa un'ora e poi cuocetelo per un'ora e mezza a fuoco moderato e a pentola coperta, in brodo al quale avrete aggiunto il lauro, il ginepro e la salsa di soia. A parte, rosolate gentilmente la cipolla tritata e la salvia in un po' d'olio, bagnate con il cognac e lasciate evaporare ma non completamente.
Cuocete gli spinaci in un tegame senza acqua, con un po' di sale, e quando sono leggermente appassiti toglieteli dal fuoco, strizzateli e tritateli finemente. Togliete all'orzo il lauro e il ginepro, quindi passatelo al frullatore e unitelo agli spinaci in una terrina amalgamando e aggiungendo pepe, sale, farina tostata precedentemente, zenzero tritato e i pinoli pestati.
Ponete l'impasto uniforme in uno stampo oliato e quindi infornate a 180 gradi per 30 minuti a bagnomaria.
Si serve fresco dopo averlo lasciato riposare per 5-6 ore.

Ricetta tratta dal sito di SSNV.

E-book gratuiti di ricette vegan e altri aspetti della scelta vegan: LibriVegan.info

venerdì 7 aprile 2017

Cleaning for Passover: Don't be a fanatic!

Rebbe Nachman of Breslov, the great-grandson of the Baal Shem Tov, once got so caught up in an obsession about getting rid of chometz (leavening) before Passover that it almost drove him crazy.  During Passover, not only is it forbidden to eat chometz, it is forbidden to own it or derive any benefit from it at all.  So he started worrying about whether or not there would be chometz in the water used during the festival.  What if someone had dropped a piece of bread down the well?  That could taint the whole water supply.  Even the tiniest bit of chometz would render the water unusable for the whole eight days of the festival.

After much deliberation and minute examination of every possible halachic detail, Rebbe Nachman finally came to the conclusion that the only way to be absolutely, positively sure there was no chometz in the water would be to camp out next to a spring in the woods where the water bubbled up fresh and uncontaminated.  The problem was, the only such spring was a long way from his home.  If he went there, then he would be away from his family, his friends, his disciples, and the whole Jewish community.  Was that any way to celebrate a festival?

In the end, Rebbe Nachman decided that such ultra-strictness was unnecessary, even on Passover.  Being overly rigid killed the joy and led to depression.  Don’t be a fanatic, he taught, and do not worry yourself sick with unnecessary restrictions. “The Torah was given to human beings, not the ministering angels.”

That’s good advice.  And lest you think this obsession with “the letter of the law” is limited to Orthodox Jews, let me assure you that it occurs among secular people also.  Rebbe Nachman’s lesson came to mind a while back when I received an email about a vegan woman who had decided to take her practice to the ultimate ethical vegan level and refuse to eat anywhere meat, eggs, or dairy was being served.  Basically, this meant hanging out only with other vegans in vegan restaurants or at vegan events.

It also resulted in her walking out on a reunion of family and friends that she had really been looking forward to, because they were serving meat. It was not enough that the organizers were willing to provide her with a vegan meal. Unless everyone there refused meat, the entire event was, to mix cultures, non-kosher.

Many people in the vegetarian community probably lauded her utmost devotion to the cause. But if I were to do that, it would mean never eating with anyone but my wife.  We are vegetarians (not vegans) but we live in a rural where most of my family, neighbors and associates are not even vegetarians, let alone vegans.  If I followed that woman's advice to the letter, I would end up in an insular social bubble, not unlike what would have happened if Rebbe Nachman had decided to camp out next to the spring in the forest during Passover.

It was this kind of fanaticism that Rebbe Nachman warned against.  Yes, we must clean house, search out all leaven and remove it, change the kitchen utensils to the Passover set, etc.  But don't drive yourself insane doing it.  Don't make it a burden that kills the joy of the holiday.

This is why we have the bitul chametz procedure for declaring any leaven we might have missed to be null and void.  This is not a mere legality.  The rabbis who enacted this rule long ago were aware of the human tendency to obsess over things. There is always the possibility that we missed a bread crust the kids dropped somewhere.  Or maybe a guest you invited for the Seder isn't as thorough and drops some crumps from his pocket on the living room rug.  Or a mouse stored grain in the walls of your house... A person can go on and on about this kind of worry.

However, if we have done due diligence to remove all the leaven we know about, then renounced all ownership of what we might have missed, then dayenu, enough. Time to move on and celebrate!




from Notes from a Jewish Thoreau http://ift.tt/2nTIpdM
via IFTTT

Krishna e Balarama sono nuovamente discesi come Caitanya e Nityananda

CC Adi-lila 1.2 — Mayapur, 26 marzo 1975 Qui, Kṛṣṇa Caitanya e Nityānanda, sono identificati nel Signore Kṛṣṇa e Balarāma. Nella manifestazione di Krishna questi due fratelli erano impegnati come ragazzi mandriani, amici delle gopī e figli di madre Yaśodā e Nanda Mahārāja. Questa è la vita reale a Vṛndāvana. Krishna e Balarāma sono ragazzi [...more]

The post Krishna e Balarama sono nuovamente discesi come Caitanya e Nityananda appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2o6Mnkm

L’inconcepibile potere di Dio, la Persona Suprema

CC Adi-lila 1.10 — Mayapur, 3 aprile 1975 Ci sono così tante domande. Come sono creati questi oceani? Lo scienziato dice che è una combinazione di idrogeno e ossigeno. Da dove è venuto questo gas? La risposta è qui. Naturalmente, dal gas proviene l’acqua. Se si copre una pentola bollente si produce gas, il vapore, [...more]

The post L’inconcepibile potere di Dio, la Persona Suprema appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2oKJwkm

Il proposito della coscienza di Krishna è il ripristino della società umana

Bhagavad Gita 4.13 — Bombay, 2 aprile 1974 Tathā dehāntara-prāptiḥ. Dehino ‘smin yathā dehe (BG 2.13). Questa è la prima comprensione della conoscenza, ma la gente non capisce che all’interno del corpo c’è l’anima. Sono così sciocchi. Perciò sono stati descritti negli śāstra: sa eva go-kharaḥ (SB 10.84.13): “Questa categoria di uomini non è migliore [...more]

The post Il proposito della coscienza di Krishna è il ripristino della società umana appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2o6JSyq

Dobbiamo vedere attraverso le pagine degli Sastra

Adi-lila 1.7 — Mayapur, 31 marzo 1975 Advaita acyuta anādi ananta-rūpam (Bs 5.33). Questo Kṣīrodakaśāyī Viṣṇu è la persona che si trova nel cuore di tutti, di ogni essere vivente. Īśvaraḥ sarva-bhūtānāṁ hṛd-deśe ‘rjuna tiṣṭhati (BG 18.61). Questo īśvara, antaryāmī, che esiste nel cuore di tutti, è Kṣīrodakaśāyī Viṣṇu. Non solo nel cuore di tutti [...more]

The post Dobbiamo vedere attraverso le pagine degli Sastra appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2nn1Nnn

Cerchiamo di costruire un tempio molto bello per Sri Caitanya Mahaprabhu

CC Adi-lila 1.6 — Mayapur, 30 marzo 1975 L’autore della Caitanya-caritāmṛta, Kṛṣṇadāsa Kavirāja Gosvāmī, descrive la causa della comparsa di Śrī Caitanya Mahāprabhu. La causa è che Krishna voleva sapere: “Che cosa c’è in Rādhārāṇī?” Lui è Madana-Mohana. E’ un altro nome di Krishna: Lui è attraente. Krishna è attraente per tutti; attrae anche Cupido, [...more]

The post Cerchiamo di costruire un tempio molto bello per Sri Caitanya Mahaprabhu appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2nn0btC

Il primo sapere spirituale è questo: “Io non sono questo corpo”

Bhagavad Gita 4.1 — Bombay, 21 marzo 1974 Prabhupāda: Il corpo è fatto in modo diverso, l’anima spirituale è la stessa; la tua anima spirituale, la mia anima spirituale, sono uguali. Ma il tuo corpo è chiamato corpo americano, il mio corpo è chiamato corpo indiano. Questa è la differenza. Proprio come voi avete un [...more]

The post Il primo sapere spirituale è questo: “Io non sono questo corpo” appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2o6ImfF

Lasciate tutti questi ingannevoli e cosiddetti metodi religiosi

Calcutta, 20 marzo 1975 Lo Śrīmad-Bhāgavatam non nomina alcun particolare tipo di religione. Dice: “Quella religione, quel metodo religioso, è di prima classe”, sa vai puṁsāṁ paro dharmaḥ (SB 1.2.6), trascendentale. Questi Induismo, Islamismo, Cristianesimo, sono tutti prākṛta, mondani. Ma dobbiamo raggiungere e superare questa prākṛta, o la concezione mondana di religione -“Siamo hindu”, “Siamo [...more]

The post Lasciate tutti questi ingannevoli e cosiddetti metodi religiosi appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2oNflZ6

Siamo così stupidi da non credere in una prossima vita

Srimad Bhagavatan 7.9.41 — Mayapura, 19 marzo 1976 Ci sono tanti ragazzi. Se uno dice: “No, no, no. Io non diventerò un giovane uomo, io resterò un bambino”, questo non è possibile. Deve cambiare il suo corpo. Non c’è questione che a lui non piaccia cambiare il proprio corpo. No, lo deve avere. Allo stesso [...more]

The post Siamo così stupidi da non credere in una prossima vita appeared first on ISVARA BIBLIO.

http://ift.tt/2nn5zwW